A man using a laptop in the floor with a drone, DSLR, and action cam nearby

Come scegliere la scheda di memoria più adatta alle proprie esigenze

I fattori più importanti da valutare nella scelta di una scheda di memoria sono la velocità, la capacità e il dispositivo in cui dovrà essere usata. Disporre della massima capacità a un prezzo accessibile è sicuramente vantaggioso, ma occorre anche una velocità di scrittura adeguata ad acquisire ogni singola immagine dei filmati che riprenderete in giro, senza errori. Quindi è importante scegliere il corretto formato della scheda di memoria, valutando attentamente l'uso che ne verrà fatto in funzione delle proprie esigenze.

Differenza tra Megabit e Megabyte

Il primo aspetto che potrebbe creare confusione è la differenza tra megabit e megabyte. MB/s significa megabyte al secondo, mentre Mb/s significa megabit al secondo. A volte si trova anche scritto come "MBps" e "Mbps", come se la differenza tra i due non creasse già abbastanza confusione.

Per semplificare le cose, dimenticatevi del prefisso "mega" e concentratevi solo su bit e byte. 1 byte è composto da 8 bit. Quindi 1MB/s = 8Mb/s. Questo è importante, perché alcuni produttori di videocamere indicano la frequenza di acquisizione dei dati video dei loro dispositivi in megabit piuttosto che in megabyte.

Ad esempio, la videocamera a7S III mirrorless di Sony ha una frequenza di acquisizione dei dati video 4K di 600 megabit al secondo (Mb/s). Quindi, chi cerca una scheda SD da usare con la videocamera a7S III potrebbe pensare di aver bisogno di una scheda di memoria che assicuri una velocità di scrittura di 600 megabyte al secondo (MB/s), quando invece la frequenza di acquisizione dei dati video è indicata in bit e non in byte.

Per stabilire la frequenza di acquisizione dei dati video in megabyte è sufficiente fare un semplice calcolo matematico che converte i bit in byte. Visto che, come abbiamo detto, 1 byte è composto da 8 bit, basta prendere il numero di bit e dividerlo per 8: così, 600 diviso 8 è uguale a 75 - per cui 600Mb/s corrispondono a 75MB/s, un valore di gran lunga inferiore rispetto a quel che si era pensato all'inizio. Quindi, in questo caso, sarà più che sufficiente una scheda SD che assicuri una velocità di scrittura di 90 MB/s.

Fotografia

DSLR con una scheda SD sulla scrivania

Alcuni fotografi preferiscono avere più schede di piccole dimensioni rispetto ad un'unica scheda grande, così da ridurre il rischio di perdere tutte le foto, in caso di perdita o difetto della scheda. Per chi scatta in formato RAW, i cui singoli file possono anche superare i 50 MB, è utile avere velocità di tipo U1 o U3.

Molte fotocamere DSLR e mirrorless possono scattare in modalità di scatto continuo (modalità Burst); il che vuol dire tenere premuto il pulsante di scatto per acquisire numerose immagini in rapida sequenza. Quei fotogrammi vengono in un primo momento salvati temporaneamente in una memoria interna della fotocamera, chiamata buffer. Dopo di che, la fotocamera svuota il buffer trasferendo all'interno della scheda di memoria i dati delle foto precedentemente acquisite. È importante che il trasferimento avvenga in modo rapido ed efficiente, specialmente se si continua a scattare in modalitàburst, visto che il buffer non deve mai risultare pieno: in questi casi, risulta quindi essenziale una scheda di memoria molto veloce che garantisca prestazioni ottimali. La scheda dovrà avere una velocità di scrittura elevata, per riuscire ad evitare che la saturazione del buffer e la formazione di colli di bottiglia durante il trasferimento dei dati.

Quindi, è necessario verificare le specifiche della fotocamera, per conoscere la classe di velocità consigliata per la scheda di memoria.

Video 4K

Immagine 4K in formato panorama

La SD Card Association raccomanda a chi realizza video in 4K di usare schede UHS con classe di velocità almeno pari alla 3 (U3), se non anche superiori; tuttavia, è consigliabile usare schede con classe di velocità Video 30 (V30) o superiori, dal momento che le videocamere più recenti registrano video 4K con risoluzioni di 120 fps (frame per secondo). È senz'altro meglio disporre di schede di memoria più veloci quando si registrano video con un dispositivo che acquisisce immagini a un numero di frame per secondo più elevato.

Le schede con classi di velocità elevate supportano frequenze di bit elevate e, conseguentemente, permettono di effettuare registrazione video di qualità migliore; tuttavia, bisogna tenere presente che la videocamera deve comunque essere in grado di gestire la velocità della scheda. Risulterebbe infatti del tutto inutile acquistare una scheda con una classe di velocità che la videocamera non sarebbe poi in grado di gestire. Nella maggior parte dei casi, inserendo una scheda molto veloce in una videocamera lenta tutto funzionerà normalmente, ma di certo non si potrà sfruttare appieno tutto il potenziale di velocità della scheda.

Quindi, è necessario fare riferimento alla classe di velocità raccomandata nelle specifiche della videocamera e valutate se è il caso di andare anche oltre quelle raccomandazioni, a seconda della risoluzione video e del numero di frame per secondo delle vostre riprese.

Droni

Inserting a Kingston microSD card into a drone

I droni quasi sempre utilizzano schede di memoria microSD per archiviare le riprese fatte. È sicuramente consigliabile scegliere schede microSD di capacità molto ampia, che consentano un passaggio dei dati molto voluminoso, tipico dei video 4K.

Fare riferimento alle specifiche riportate dal produttore del dispositivo, per conoscere la capacità e la classe di velocità consigliate per il vostro drone. Ogni drone ha infatti caratteristiche diverse, che variano in base al produttore e alla marca. Ad esempio, il DJI Mavic Air 2 ha una capacità massima di 256 GB e può realizzare video in 4K con velocità di scrittura fino a 120 Mb/s o 15 MB/s: andranno quindi scelte schede con capacità di 32 GB, 64 GB, 128 GB o 256 GB e classe di velocità U3 o V30.

Noi consigliamo sempre di preferire più schede microSD piccole a una sola scheda grande, così da ridurre il rischio di perdere i vostri filmati, visto che le schede di memoria possono usurarsi con il tempo. Non si sa mai cosa può accadere durante una ripresa all'aperto e, conservando tutti i video su una sola scheda, si rischia di perdere tutto in una sola volta. Ulteriori informazioni.

GoPro

Scheda microSD che viene inserita in una GoPro

GoPro ha pubblicato sul proprio sito Web un elenco di schede microSD consigliate. Sul sito è specificato che tutte le videocamere GoPro richiedono come minimo una scheda microSD di Classe 10, ma è preferibile usare schede di classe U1 o U3, visto che raggiungono velocità maggiori e permettono così di sfruttare al massimo il potenziale delle GoPro. Schede supportate dalle videocamere GoPro:

  • Il modello HERO (2014) supporta schede fino a 32 GB
  • I modelli HERO3 Black, HERO3+, HERO+ e HERO+ LCD supportano schede fino a 64 GB
  • I modelli HERO4, HERO Session, HERO Fusion, HERO5 Black, HERO6 Black, HERO (2018), HERO7 Silver & White supportano schede fino a 128 GB.
  • I modelli HERO7 Black, HERO MAX e HERO8 Black supportano schede fino a 256 GB.

Se intendete acquisire video in 4K con la vostra GoPro, vi converrà scegliere una scheda microSD con classe di velocità elevata. Per effettuare riprese video con una GoPro in 4K a 60 fps e con una velocità di scrittura di 12 MB/s è necessaria una scheda microSD con classe di velocità minima di U3 o V30. Si tratta di un'attività molto impegnativa, tale da richiedere una notevole velocità di scrittura e tantissimo spazio di memoria. Anche le riprese video con risoluzione a 1080p e 240 fps sono abbastanza impegnative da necessitare di una scheda molto veloce e con ampia capacità.

Fate riferimento alle specifiche della vostra GoPro per conoscere le schede microSD compatibili e valutare se occorre superare le caratteristiche minime consigliate in termini di velocità e capacità.

Nintendo Switch e 3DS

All'interno della console Nintendo Switch è possibile inserire schede microSDXC di capacità fino a 2 TB, per consentire di memorizzare comodamente tutti i titoli di videogame che amate. Vi consigliamo di scegliere schede dotate di capacità molto estese, visto che i giochi possono arrivare ad occupare tonnellate di spazio. Se scaricate giochi come "Legend of Zelda: Breath of the Wild", che occupa fino a 13,4 GB, è necessario utilizzare una scheda di memoria ad elevata capacità con cui espandere i 32 GB di memoria di cui è dotata la Nintendo Switch. Ulteriori informazioni.

Al contrario, le schede microSDXC non sono supportate da Nintendo 3DS, 3DS XL e 2DS. La console Nintendo 3DS/2DS supporta solo schede SDHC fino a 32 GB. Se intendete scaricare molti giochi, vi sarà quindi necessario acquistare più schede microSD da 32 GB.

Dispositivi Android™

Se volete effettuare riprese video in 4K con il vostro telefono, dovrete dotarvi di una scheda microSDXC con classe di velocità U3 ed almeno 64 GB di memoria. Altrimenti, una scheda microSDHC con capacità di 16 GB o 32 GB sarà più che sufficiente nella maggior parte dei casi, per chi desidera solo memorizzare foto, video e giochi per cellulari. Una scheda microSDHC da 32 GB dovrebbe durare abbastanza prima di esaurire il suo spazio. Molti smartphone, incluso il Samsung Galaxy S20 e l'LG G8, supportano schede microSDXC con capacità di memoria fino a 1 TB. Ulteriori informazioni.

Schede di memoria