Questo sito utilizza cookie per offrire agli utenti servizi e funzionalità avanzate. Utilizzando il sito l'utente accetta l'uso dei cookie. A Kingston stanno a cuore la vostra privacy e la sicurezza dei vostri dati. Consultate il nostro Regolamento sui cookie e le Disposizioni sulla privacy, in quanto entrambi i documenti sono stati aggiornati di recente.

Libro bianco

Riepilogo esecutivo

Decidere se acquistare un nuovo sistema o migliorare le prestazioni dei sistemi esistenti può essere una scelta difficile. Il semplice upgrade da un hard disk tradizionale a un drive SSD è in grado di garantire un incremento di prestazioni sufficiente, oppure la soluzione migliore consiste nel passare direttamente a un nuovo sistema dotato di un hard disk tradizionale?

La tecnologia SSD offre numerosi vantaggi rispetto agli hard disk tradizionali. L'assenza di componenti mobili rende i dischi a stato solido più robusti e resistenti a urti e vibrazioni. Ma il principale vantaggio della tecnologia SSD consiste nello straordinario incremento di prestazioni in termini di velocità sequenziale e in lettura/scrittura casuale.

Metodi di test

Questo studio è incentrato sui test comparativi finalizzati a determinare i risultati ottenuti tra due sistemi: uno datato su cui è stato eseguito l'upgrade con un drive SSD e un nuovo sistema equipaggiato con tecnologie recenti e dotato di un hard disk tradizionale. Il test ha comportato la misurazione dei tempi di avvio, dei tempi di apertura di 50 file associati ad applicazioni differenti e il tempo necessario per completare una scansione di sistema di oltre 300.000 file mediante Microsoft Security Essentials. Inoltre, i due sistemi sono stati anche sottoposti ai test di benchmark completi con la suite PCMark 7, per misurarne le prestazioni complessive.

Risultati

I risultati dello studio hanno evidenziato come il sistema dotato di drive SSD sia stato in grado di garantire tempi di avvio ridotti; il vecchio sistema sottoposto a upgrade con un drive SSD è stato in grado di avviare la schermata principale del desktop ed eseguire applicazioni in meno della metà del tempo richiesta dal nuovo e più moderno computer dotato di hard disk tradizionale. La scansione con la suite di sicurezza di Microsoft ha richiesto solo 11 minuti sul sistema dotato di drive SSD, contro i 27 minuti impiegati dal nuovo sistema dotato di hard disk. Anche i test eseguiti con la suite di benchmark PCMark 7 hanno evidenziato una straordinaria superiorità prestazionale, pari al 36%, da parte del sistema dotato di SSD rispetto al nuovo computer con hard disk tradizionale.

        Back To Top