Per informazioni su come COVID-19 ha influenzato le nostre attività aziendali fare clic qui.

Domande frequenti (FAQ)

Domande principali

Si. Con il dispositivo collegato, è possibile riavviare il servizio "Launcher", e generare un file di log premendo contemporaneamente i tasti Ctrl+Alt+F6. Tale operazione consente di generare una serie di informazioni di supporto aggiuntive che possono essere di grande aiuto per risolvere i problemi di accesso all'unità.

FAQ: KDT-052411-MNG-07

Part Specific FAQs

Questo problema può essere determinato da una delle cause seguenti: La PORTA 443 è bloccata. Se il firewall è abilitato, l'utente deve aprire questa porta (443), classificandola come un'eccezione, per consentire il passaggio del traffico dati (le comunicazioni tra client e server).

La chiave di registro del client non è stata importata dalla pagina Deployment, durante la Fase 1 della procedura descritta nella pagina Deployment. Scaricare la chiave di registro "SafeConsole.reg" e installarlo sul computer. La chiave di registro (.reg) contiene le chiavi seguenti HKCU\Software\BlockMaster\DTVPM, con un valore di stringa “Console URL” e un valore dati “https://servername/safestick".

Il certificato del Browser Internet non è stato installato dalla pagina Deployment di SafeConsole page ( https://server/safeconsole/deployment.html)

Il cliente delle unità DTVP-M o DT4000-M non è sulla stessa rete utilizzata da SafeConsole, oppure non è in grado di comunicare con il server.

L'unità DTVP-M deve essere in grado di comunicare, connettersi e registrarsi con SafeConsole durante la fase di inizializzazione e/o ogni qualvolta il dispositivo (DTVP-M/DT4000-M) viene riavviato a seguito di un reset. Una volta inizializzato, il dispositivo potrà essere utilizzato come un dispositivo di storage Sicuro USB di tipo standard. (NOTA: La funzione di "reset" del client può essere disabilitata dall'amministratore di SafeConsole semplicemente abilitando l'opzione "Prohibit users from resetting” (Vieta il reset da parte dell'utente) di SafeConsole, dalla sezione "Device User Settings" (Impostazioni utente per il dispositivo) del software.)

FAQ: KDT-052411-MNG-01

Se il certificato del browser non è stato installato dalla pagina "Deployment", prima del messaggio di notifica, verrà visualizzato questo messaggio di errore.

FAQ: KDT-052411-MNG-02

Questo messaggio viene generato quando SafeConsole viene disinstallata e successivamente reinstallata sullo stesso dispositivo host, ma utilizzando una password di certificato differente rispetto a quella utilizzata durante l'installazione precedente. Se SafeConsole è stata disinstallata (oppure se l'utente prevede di disinstallarla), è prima necessario assicurarsi di:

a. rimuovere il certificato/i del browser installato durante l'installazione precedente di SafeConsole, OPPURE b. reinstallare SafeConsole utilizzando la stessa password di certificato utilizzata con l'installazione precedente.

I certificati per Internet Explorer possono essere reperiti nella sezione "Autorità di certificazione radice attendibili" [Strumenti > Opzioni Internet > Scheda "Contenuti" > Pulsante "Certificati" > Autorità di certificazione radice attendibili radice attendibili]

I certificati per Firefox possono essere reperiti nella scheda "Server" della sezione "Gestione Certificati". [Strumenti > Opzioni > Scheda "Crittografia Avanzata" > Pulsante "Visualizza Certificati! > Scheda "Server"]

FAQ: KDT-052411-MNG-04

Probabilmente le impostazioni di sicurezza del browser bloccano il certificato. Creare un “Sito Affidabile” indicando l'URL di SafeConsole URL sul browser Internet in uso; per esempio https://servername.

FAQ: KDT-052411-MNG-04

Si. Il file di licenza può essere installato manualmente, copiandolo nella cartella license (licenza) e DEVE essere rinominato con il nome license.key. La posizione della cartella di destinazione è quella indicata sotto:

(c:\Program Files\BlockMaster\SafeConsole 4.1.x\license)

FAQ: KDT-052411-MNG-05

Il nome e il certificato del Dominio/Server sono generati durante l'installazione di SafeConsole per Kingston, e poi copiati nella cartella res (contenente i file SafeConsole.reg, SafeConsole.crt, Group Name.reg, ecc.)

(c:\Program Files\BlockMaster\SafeConsole 4.1x\webapps\safeconsole\res)

FAQ: KDT-052411-MNG-06

Questa finestra di dialogo chiede all'utente di confermare la sua identità prima di procedere all'inizializzazione del dispositivo. Nell'esempio rappresentato in questa sezione, BLOCKMASTER1 rappresenta il nome del computer (workstation) sul quale l'utente sta cerando di inizializzare l'unità DTVP-M (o DT4000-M), mentre "bmAdmin" rappresenta il nome utente attualmente connesso sul sistema. Facendo clic su "Yes" (Si), sarà possibile procedere all'inizializzazione dell'unità, mentre cliccando su "No" (No), la procedura di inizializzazione verrà annullata, impedendo l'uso del dispositivo.

FAQ: KDT-052411-MNG-08

L'utente potrebbe avere effettuato l'accesso all'unità in modalità di sola lettura. Se si è effettuato l'accesso all'unità in modalità di sola lettura e si desidera sbloccare l'unità,ottenendo i diritti di accesso completi in lettura/scrittura, è necessario scollegare e disattivare l'unità per poi effettuare nuovamente l'accesso, assicurandosi di deselezionare la casella dell'opzione ‘Read-Only Mode’ (Modalità di sola lettura), prima di effettuare l'accesso.

FAQ: KDT-052411-MNG-09

SafeConsole for Kingston is an Enterprise Management software solution that offers full USB management of Kingston’s Managed secure Flash drives (DTVP-M/DT4000-M). With WEB-based accessibility and its user-friendly interface, SafeConsole for Kingston makes it easy to configure and manage all of the extended features of the managed drives, including remote password resets, device content management, and much more.

FAQ: KDT-052411-MNG-10
  1. Eseguire il comando "nslookup [nome dominio], per richiedere al server DNS gli indirizzi IP assegnati al nome del dominio.
  2. Quindi effettuare un ping su tutti gli indirizzi IP, per assicurarsi che tutti gli indirizzi corrispondano host server e non a host client.
  3. Se il dispositivo host non risponde, oppure fornisce una risposta non corretta, rimuoverlo dall'elenco dei server DNS(assicurarsi che l'host non esista, e che sia possibile rimuoverlo in tutta sicurezza)
  4. Eseguire nuovamente le fasi da 1 a 3 della procedura, ma inviando il comando domaindnszones.[nome dominio]
  5. Eseguire nuovamente le fasi da 1 a 3 della procedura, ma inviando il comando forestdnszones.[nome dominio]
FAQ: KDT-102511-MNG-11

Contattare il supporto tecnico

Questions about a Kingston product you already own? Ask a Kingston expert.

Contattare il Supporto tecnico

Monday-Friday 6 a.m.-6 p.m. PST

+1 (800)435-0640

Domande frequenti (FAQ)

Altre domande

Questo problema può essere determinato da una delle cause seguenti: La PORTA 443 è bloccata. Se il firewall è abilitato, l'utente deve aprire questa porta (443), classificandola come un'eccezione, per consentire il passaggio del traffico dati (le comunicazioni tra client e server).

La chiave di registro del client non è stata importata dalla pagina Deployment, durante la Fase 1 della procedura descritta nella pagina Deployment. Scaricare la chiave di registro "SafeConsole.reg" e installarlo sul computer. La chiave di registro (.reg) contiene le chiavi seguenti HKCU\Software\BlockMaster\DTVPM, con un valore di stringa “Console URL” e un valore dati “https://servername/safestick".

Il certificato del Browser Internet non è stato installato dalla pagina Deployment di SafeConsole page ( https://server/safeconsole/deployment.html)

Il cliente delle unità DTVP-M o DT4000-M non è sulla stessa rete utilizzata da SafeConsole, oppure non è in grado di comunicare con il server.

L'unità DTVP-M deve essere in grado di comunicare, connettersi e registrarsi con SafeConsole durante la fase di inizializzazione e/o ogni qualvolta il dispositivo (DTVP-M/DT4000-M) viene riavviato a seguito di un reset. Una volta inizializzato, il dispositivo potrà essere utilizzato come un dispositivo di storage Sicuro USB di tipo standard. (NOTA: La funzione di "reset" del client può essere disabilitata dall'amministratore di SafeConsole semplicemente abilitando l'opzione "Prohibit users from resetting” (Vieta il reset da parte dell'utente) di SafeConsole, dalla sezione "Device User Settings" (Impostazioni utente per il dispositivo) del software.)

FAQ: KDT-052411-MNG-01

Se il certificato del browser non è stato installato dalla pagina "Deployment", prima del messaggio di notifica, verrà visualizzato questo messaggio di errore.

FAQ: KDT-052411-MNG-02

Questo messaggio viene generato quando SafeConsole viene disinstallata e successivamente reinstallata sullo stesso dispositivo host, ma utilizzando una password di certificato differente rispetto a quella utilizzata durante l'installazione precedente. Se SafeConsole è stata disinstallata (oppure se l'utente prevede di disinstallarla), è prima necessario assicurarsi di:

a. rimuovere il certificato/i del browser installato durante l'installazione precedente di SafeConsole, OPPURE b. reinstallare SafeConsole utilizzando la stessa password di certificato utilizzata con l'installazione precedente.

I certificati per Internet Explorer possono essere reperiti nella sezione "Autorità di certificazione radice attendibili" [Strumenti > Opzioni Internet > Scheda "Contenuti" > Pulsante "Certificati" > Autorità di certificazione radice attendibili radice attendibili]

I certificati per Firefox possono essere reperiti nella scheda "Server" della sezione "Gestione Certificati". [Strumenti > Opzioni > Scheda "Crittografia Avanzata" > Pulsante "Visualizza Certificati! > Scheda "Server"]

FAQ: KDT-052411-MNG-04

Probabilmente le impostazioni di sicurezza del browser bloccano il certificato. Creare un “Sito Affidabile” indicando l'URL di SafeConsole URL sul browser Internet in uso; per esempio https://servername.

FAQ: KDT-052411-MNG-04

Si. Il file di licenza può essere installato manualmente, copiandolo nella cartella license (licenza) e DEVE essere rinominato con il nome license.key. La posizione della cartella di destinazione è quella indicata sotto:

(c:\Program Files\BlockMaster\SafeConsole 4.1.x\license)

FAQ: KDT-052411-MNG-05

Il nome e il certificato del Dominio/Server sono generati durante l'installazione di SafeConsole per Kingston, e poi copiati nella cartella res (contenente i file SafeConsole.reg, SafeConsole.crt, Group Name.reg, ecc.)

(c:\Program Files\BlockMaster\SafeConsole 4.1x\webapps\safeconsole\res)

FAQ: KDT-052411-MNG-06

Questa finestra di dialogo chiede all'utente di confermare la sua identità prima di procedere all'inizializzazione del dispositivo. Nell'esempio rappresentato in questa sezione, BLOCKMASTER1 rappresenta il nome del computer (workstation) sul quale l'utente sta cerando di inizializzare l'unità DTVP-M (o DT4000-M), mentre "bmAdmin" rappresenta il nome utente attualmente connesso sul sistema. Facendo clic su "Yes" (Si), sarà possibile procedere all'inizializzazione dell'unità, mentre cliccando su "No" (No), la procedura di inizializzazione verrà annullata, impedendo l'uso del dispositivo.

FAQ: KDT-052411-MNG-08

L'utente potrebbe avere effettuato l'accesso all'unità in modalità di sola lettura. Se si è effettuato l'accesso all'unità in modalità di sola lettura e si desidera sbloccare l'unità,ottenendo i diritti di accesso completi in lettura/scrittura, è necessario scollegare e disattivare l'unità per poi effettuare nuovamente l'accesso, assicurandosi di deselezionare la casella dell'opzione ‘Read-Only Mode’ (Modalità di sola lettura), prima di effettuare l'accesso.

FAQ: KDT-052411-MNG-09

SafeConsole for Kingston is an Enterprise Management software solution that offers full USB management of Kingston’s Managed secure Flash drives (DTVP-M/DT4000-M). With WEB-based accessibility and its user-friendly interface, SafeConsole for Kingston makes it easy to configure and manage all of the extended features of the managed drives, including remote password resets, device content management, and much more.

FAQ: KDT-052411-MNG-10
  1. Eseguire il comando "nslookup [nome dominio], per richiedere al server DNS gli indirizzi IP assegnati al nome del dominio.
  2. Quindi effettuare un ping su tutti gli indirizzi IP, per assicurarsi che tutti gli indirizzi corrispondano host server e non a host client.
  3. Se il dispositivo host non risponde, oppure fornisce una risposta non corretta, rimuoverlo dall'elenco dei server DNS(assicurarsi che l'host non esista, e che sia possibile rimuoverlo in tutta sicurezza)
  4. Eseguire nuovamente le fasi da 1 a 3 della procedura, ma inviando il comando domaindnszones.[nome dominio]
  5. Eseguire nuovamente le fasi da 1 a 3 della procedura, ma inviando il comando forestdnszones.[nome dominio]
FAQ: KDT-102511-MNG-11

Contattare il supporto tecnico

Questions about a Kingston product you already own? Ask a Kingston expert.

Contattare il Supporto tecnico

Monday-Friday 6 a.m.-6 p.m. PST

+1 (800)435-0640

Contattateci. Effettuate la sottoscrizione alle nostre email per ricevere tutte le news su Kingston e tanto altro.