Domande frequenti (FAQ)

Part Specific FAQs

Sono previsti dei driver per il drive KC1000 NVMe?
Per questo drive sono disponibili i driver per le versioni di Windows pari o superiori a Windows 8 e Server 2012R2; i driver possono essere scaricati individualmente, ma sono già integrati nel SO. Non esistono driver compatibili con Windows 7 o le versioni precedenti di Windows. È prevista invece la compatibilità con le versioni più aggiornate di Linux. Verificare che la distribuzione in uso supporti i NVMe. Questi drive non sono invece supportati in alcuna versione di MacOS. FAQ: KSD-060117-NVME-01
Perché le prestazioni del drive NVMe diminuiscono con il crescere del carico di lavoro?
Gli SSD NVMe ad alte prestazioni richiedono un adeguato flusso d'aria per garantire massime larghezze di banda e prestazioni elevate. In presenza di carichi di lavoro particolarmente intensi, o durante l’esecuzione di processi di benchmarking estensivi, il drive tende a riscaldarsi. In tal caso, il firmware del controller può decidere di attivare la funzione di riduzione della potenza in funzione della temperatura, al fine di garantire il mantenimento della temperatura di funzionamento ottimale e l’integrità di funzionamento del drive. Pertanto, in qualora in tali situazioni si osservino riduzioni delle prestazioni, assicurarsi che il drive SSD sia adeguatamente raffreddato e/o incrementare la velocità delle ventole di raffreddamento per ridurre le temperature di funzionamento del drive. 

Nota: il firmware attiva la mitigazione termica quando la temperatura registrata dal sistema SMART raggiunge gli 80°C FAQ: KSD-060117-NVME-02
Perché i punteggi di benchmarking sono inferiori a quelli previsti per il drive NVMe in uso?
I nostri drive SSD NVMe fanno affidamento sui driver NVMe nativi Linux e Microsoft. I driver NVMe nativi Microsoft utilizzano le funzioni di scrittura FUA (Forced Unit Access) IO e i comandi di scaricamento sui dispositivi NVMe dotati di cache di scrittura volatili. Ciò influenza le funzioni di caching in scrittura sul drive SSD di destinazione, spesso superando la cache DRAM e scrivendo direttamente sulla NAND. Il risultato di questo comportamento è una riduzione delle prestazioni degli SSD NVMe. Al fine di ottenere le massime prestazioni, è necessario disabilitare lo scaricamento del buffer della cache di scrittura sul drive di destinazione, attraverso i relativi comandi di Windows. 


Procedura di disabilitazione dello scaricamento del buffer della cache di scrittura 


1. Aprire "Gestione dispositivi" 


2. Selezionare “Unità disco” e quindi espandere il menu per selezionare il drive di destinazione. 


3. Fare clic su “Proprietà” con il tasto destro del mouse 


4. Selezionare l’opzione “Disattiva scaricamento buffer cache in scrittura di Windows sul dispositivo”. 

a. Nota: Selezionando questa opzione, si corre il rischio di perdere i dati in transito e/o di subire una perdita di dati in caso di interruzione imprevista dell'alimentazione. Si consiglia di effettuare questa operazione solo se consapevoli del rischio che comporta.

Confronto delle prestazioni

FAQ: KSD-060117-KC1000-04

Contattare il supporto tecnico

Questions about a Kingston product you already own? Ask a Kingston expert.

Live Chat con il Supporto tecnico

Monday-Friday 6 a.m.-6 p.m. PST

Entra in chat
Contattare il Supporto tecnico

Monday-Friday 6 a.m.-6 p.m. PST

+1 (800)435-0640