• Capacità1 : da 80GB a 1,6TB

    Lettura2 : 555MB/s

    Scrittura2 : fino a 535MB/s

    Descrizione : Over Provisioning flessibile

  • da 80GB a 1,6TB
  • 555MB/s
  • fino a 535MB/s
  • Over Provisioning flessibile
SSD per server destinati ad impieghi aziendali
Virtualizzazione server

Le prestazioni in termini di I/O casuali e in applicazioni che richiedono l'accesso ad elevati volumi di dati negli ambienti host virtualizzati, possono essere pesantemente influenzate dall'impiego degli hard disk meccanici di tipo tradizionale. Il reperimento dei dati e le operazioni di manutenzione delle applicazioni aziendali e dei processi degli utenti si sono tramutati in fattori in grado di limitare le prestazioni complessive dei sistemi. I drive a stato solido (SSD) Kingston rappresentano la soluzione ideale per velocizzare i processi di elaborazione dei carichi di lavoro degli ambienti virtualizzati, contribuendo a raggiungere uno degli obiettivi fondamentali della virtualizzazione, ossia quello che richiede di ottenere il massimo risultato utilizzando la minor quantità di risorse possibile.

Cloud Computing

Con la crescente diffusione del clouding storage sono sorte nuove esigenze nell'ambito dell'infrastruttura di gestione dello storage. Un tipico modello di storage strutturato su livelli ha la funzione di garantire che una data organizzazione disponga dei dati giusti posizionati nel livello corretto, al fine di massimizzare non solo i costi ma anche le prestazioni. Le capacità di ricerca rapida delle informazioni che caratterizza gli SSD consente ai servizi basati sul clouding di massimizzare l'efficienza per ogni tipologia di dato da elaborare.

Applicazioni IT

Gli SSD per impieghi aziendali SATA 3.0 di Kingston garantiscono elevate velocità di accesso ai dati associati a un'ampia gamma di applicazioni aziendali. Questi SSD possono essere impiegati sia come soluzioni di storage dirette da installare all'interno dei server al posto dei tradizionali hard disk, oppure possono risiedere in array esterni per velocizzare i processi delle applicazioni che utilizzano i servizi di storage.

Documenti tecnici e video
Soluzioni SSD di tipo aziendale e client a confronto

Quali sono le principali differenze tra un disco a stato solido per impieghi aziendali e un SSD client?
Leggi l'articolo

Si tratta di una tecnologia che consente l'analisi dei dati del drive attraverso funzioni di reporting, analisi e monitoraggio automatico
Guarda il video

Misurazione del fattore di amplificazione in scrittura (WAF) sui dischi a stato solido
Guarda il video

Effetti delle funzioni di garbage collection e TRIM sulle prestazioni degli SSD

Scoprite come queste funzionalità influiscono sulle prestazioni dei dischi a stato solido
Leggi il rapporto

Test dei drive a stato solido

I test rappresentano un caposaldo del nostro impegno costante nel fornire i moduli di memoria più affidabili presenti sul mercato. 

Effettuiamo test rigorosi su ogni singolo prodotto e in ogni singola fase della produzione. I nostri test riescono a garantire il controllo della qualità durante l'intero processo produttivo.

Leggi l'articolo

Mantenimento di prestazioni e durata mediante l’Over-Provisioning (OP)

Per prevenire gli scenari in cui la capacità del drive SSD viene saturata con pagine non valide, la partizione di over-provisioning viene utilizzata dalla funzione di garbage collection del controller SSD come area di lavoro temporanea per la gestione dei merge pianificati delle pagine valide e per il recupero dei blocchi riempiti con pagine non valide (o eliminate).
Leggi il rapporto

Protezione contro le interruzioni dell'alimentazione

La protezione PFail può essere di tipo hardware o firmware
Leggi il rapporto

Configurazione dell'OP nel drive SSD DC400 di Kingston

È possibile configurare con molta semplicità l'over-provisioning, allo scopo di incrementare le prestazioni o la durata, in base alle esigenze specifiche di un'applicazione o di un carico di lavoro.
Leggi il rapporto (solo in inglese)

Guida alla comprensione dell’over-provisioning (OP)

Terminato l’assemblaggio di un SSD, il produttore può riservare una percentuale aggiuntiva della capacità totale alle funzioni di over-provisioning (OP). Tale operazione viene eseguita durante la fase di programmazione del firmware.
Leggi il rapporto

Vantaggi dell'Over-Provisioning (OP)

L’over-provisioning può migliorare diversi parametri dei drive SSD, tra cui anche resistenza e prestazioni.
Leggi il rapporto

Scritture su drive per giorno (DWPD)

Il calcolo delle scritture su drive per giorno (DWPD) si basa sulla specifica dei Byte totali scritti (TBW) per calcolare il numero di volte in cui sarebbe possibile scrivere la capacità a disposizione dell’utente di un drive in un giorno, lungo l’intero corso del periodo di garanzia (o di un diverso numero di anni).
Leggi il rapporto

Informazioni sulle novità della tecnologia SSD

La specifica NVMe (Non-Volatile Memory Express) costituisce un driver e un’interfaccia di comunicazione, che definisce un gruppo di comandi e funzioni per i drive SSD di tipo PCIe, il cui obiettivo consiste nell’incrementare l’efficienza delle prestazioni e l’interoperabilità complessiva, in un gamma sempre più ampia di sistemi client e aziendali.
Leggi il rapporto

Massimizzazione delle prestazioni e della durata dei drive SSD tramite l'Overprovisioning

Scoprite come l’Overprovisioning può ridurre i tempi di latenza, preservare livelli di prestazioni elevate e aiutare a soddisfare le aspettative di funzionamento e durata dei drive SSD.
Leggi il rapporto

Protezione dati end-to-end

La protezione dati end-to-end interviene a proteggere i dati del cliente nel momento stesso in cui questi iniziano ad essere trasferiti dal sistema al drive SSD e viceversa. Tutti i drive SSD di Kingston incorporano questo tipo di protezione.
Leggi il rapporto

Libri bianchi

Leggete il rapporto sugli SSD e sugli argomenti correlati.

“Software Defined Storage”

Leggi il libro bianco


“Guida avanzata allo storage e alla memoria in Windows Server 2016”

Leggi il libro bianco


“Migrazione a Windows Server 2012”
Leggi il libro bianco


“Osservazioni scaturite dai progetti di virtualizzazione desktop”
Leggi il libro bianco


“Database ad alte prestazioni, con i dischi SSD di classe aziendale Kingston”
Guarda il video Leggi il libro bianco


“Ottimizzazione della memoria e dei dischi SSD su Windows Server 2012 e SQL Server 2012”
Leggi il libro bianco

“Upgrading your old system with SSD vs. performance of new system with hard drive”
Leggi il whitepaper

Studi di casi

Scoprite in che modo le aziende come la vostra utilizzano i drive SSD nei loro ambienti aziendali.

PernixData-Kingston

Un’architettura di accelerazione economicamente vantaggiosa è alla base di un consolidamento di server compatti e di un efficace programma di disaster recovery.
Guarda il video   Leggi lo studio del caso

i3D.net

L'ottimizzazione dei server offre un vantaggio competitivo ai provider di servizi di hosting gestito
Leggi lo studio del caso

Hosting Peer 1

I drive SSD per impieghi aziendali offrono elevate prestazioni, maggiore affidabilità e un elevato livello di soddisfazione dei clienti nelle applicazioni dei provider di servizi in hosting
Guarda il video   Leggi lo studio del caso

1,8 milioni di IOPS

I processi di analisi dei big data traggono vantaggio dalla possibilità di elaborare 1,8 milioni di transazioni al secondo
Guarda il video   Leggi il rapporto

Avantek

Un imprenditore del Regno Unito è riuscito a realizzare una piattaforma server in grado di offrire maggiore potenza di calcolo a fronte di un risparmio energetico fino al 90%
Guarda il video   Leggi lo studio del caso

Ulteriori informazioni

Qualificazioni

Di seguito è possibile verificare quali prodotti Kingston sono utilizzabili con il sistema o il software in uso.

Chiedi a un esperto

Scegliere il drive SSD più adatto alle vostre esigenze è un'operazione semplice se vi lasciate guidare dagli
esperti Kingston

SSD FAQs

Recensioni prodotti

Garanzia

Supporto

KingstonCare

* I punteggi dei benchmark e i risultati e le metodologie utilizzati per i test e riportati nelle recensioni e gli articoli pubblicati sono a sola ed esclusiva discrezione del recensore e del sito Web o della pubblicazione. I singoli risultati di test e benchmark possono variare in base all'hardware, al software e alla tipologia di utilizzo dell'host.

        Back To Top