Cos'è la tecnologia USB 3.1?

Cos’è lo standard USB 3.1 di 1° generazione (USB 3.0)?

Selezionate il drive USB 3.1 di 1° generazione (USB 3.0) più adatto alle vostre esigenze

Lo standard USB 3.0, la terza versione più aggiornata della tecnologia USB (Universal Serial Bus), è stato di recente rinominato USB 3.1 di 1° generazione dall’USB-IF (USB Implementers Forum). Va detto, che non è stata apportata alcuna modifica alle specifiche tecniche. Lo standard USB 3.1 di 1° generazione (USB 3.0) offre la medesima intuitività di utilizzo plug-and-play già apprezzata con le precedenti generazioni della tecnologia USB, ma offre al contempo prestazioni 10 volte superiori e una gestione ottimizzata del consumo energetico. Per gli utenti della tecnologia USB 3.1 (USB SuperSpeed), modalità e scopi della connessione dei dispositivi a PC o notebook sono gli stessi che caratterizzano lo standard USB 2.0 (USB Hi-Speed).

Quanto è veloce lo standard USB 3.1 di 1° generazione (USB 3.0)?

L'incremento di prestazioni è ottenuto grazie all'uso della tecnologia USB 3.1 di 1° generazione, che consente di trasferire contemporaneamente più flussi di dati, e incrementa il picco massimo della larghezza di banda fino a 5Gbp/s, rispetto ai 480Mbp/s della tecnologia USB 2.0. Sebbene la velocità nominale sia pari a 5Gbps, la velocità di trasferimento dati reale varia in base al tipo di controller e alla configurazione della memoria NAND Flash.

Attualmente, sul mercato sono disponibili drive USB 3.1 di 1° generazione con differenti architetture e tipologie di canali. Quanto maggiore è il numero di canali, tanto maggiore sarà la velocità di trasferimento.

Differenze tra la 1° e la 2° generazione di USB 3.1

L’USB-IF ha di recente introdotto anche un nuovo standard di USB SuperSpeed a 10Gbps, denominato USB 3.1 di 2° generazione. Questo standard porta la velocità di trasferimenti dati al valore teorico di 10Gbps (o 1,2GB/s).

Perché è necessaria una velocità così elevata?

I drive USB 3.1 consentono di risparmiare tempo trasferendo file in modo più rapido rispetto a quelli che utilizzano lo standard USB 2.0. Il risparmio in termini di tempo dipende dal numero di canali, dalle velocità di trasferimento e dal tipo di file da trasferire.

Figura 1: Confronto tra le velocità di trasferimento con un dispositivo host di tipo USB 3.0 (USB 3.1 di 1° generazione) e un altro di tipo USB 2.0

Perché utilizzare un drive USB 3.1 se le porte del dispositivo in uso sono tutte USB 2.0?

A causa della grande diffusione raggiunta dai dispositivi USB 2.0 sul mercato, i dispositivi USB 3.1 dovevano necessariamente essere retrocompatibili con tale standard. Quando si utilizza un dispositivo USB 3.1 con un dispositivo host USB 2.0, è possibile comunque ottenere un aumento delle prestazioni.

Figura 2: Confronto tra HyperX Savage USB e DTSE9 (USB 2.0)

I drive USB 3.1 di 2° generazione sono retro-compatibili con porte e connettori sia dello standard USB 3.0/3.1 di 1° generazione che USB 2.0. Anche quando si utilizza un dispositivo USB 3.1 con un dispositivo host USB 2.0, è possibile ottenere un risparmio di tempo.

CLAUSOLA DI ESONERO DELLA RESPONSABILITÀ
*Soggetto a modifiche senza preavviso. Basato su dati interni. Le velocità possono variare. I drive sono stati formattati con il file system NTFS.

Che differenza c’è tra USB 3.1 e Type-C?

La differenza è molto semplice e consiste nel fatto che USB 3.1 è uno standard mentre Type-C è un connettore. Al giorno d’oggi esistono numerose tipologie di connettori: Type-A, Mini-B e Micro-B. Si tratta di connettori molto diffusi e oramai presenti su qualsiasi dispositivo, quali PC, smartphone o videocamere GoPro®. Lo standard (USB 2.0, USB 3.1, ecc.) utilizzato da ciascuno di questi dispositivi permette di conoscerne la relativa velocità di trasferimento dei file.