Immagine di un team di sicurezza nazionale in una sala di monitoraggio davanti a schermi di PC raffiguranti tabelle, grafici e statistiche

Perché le organizzazioni di cybersecurity governative si fidano dei i dispositivi Kingston IronKey?

Garantire la protezione delle agenzie di sicurezza informatica nazionali

Per la sicurezza nazionale, è importante garantire la tutela degli interessi nazionali contro le minacce informatiche. E tale missione ha assunto un carattere prioritario. Dato il crescente volume e la differente natura degli attacchi, le falle nella protezione informatica possono causare gravi conseguenze in ambito commerciale, normativo, oppure causare perdite di fiducia nella capacità della nazione di proteggere se stessa e i cittadini.

I crescenti investimenti in sicurezza informatica indicano che le nazioni stanno prendendo le crescenti minacce seriamente. Ma questa attenzione non deve essere concentrata solamente al di fuori dei gruppi di coloro a cui è affidato il computo di garantire la sicurezza delle organizzazioni e dei loro membri.

Pertanto, quando si tratta di come i dipartimenti di sicurezza informatica si proteggono contro perdite di dati e violazioni, la necessità di archiviare e trasferire i dati in maniera sicura assume un ruolo critico.

La sfida

Un dipartimento di sicurezza nazionale della regione EMEA necessitava di garantire la ritenzione e il trasferimento sicuri dei dati di intelligence per la sicurezza informatica, rimuovendoli dagli ambienti in cui il rischio di potenziali compromissioni dei dati era considerato troppo elevato.

L’organizzazione necessitava di un partner che avesse esperienza nel trattamento, protezione e storage dei dati in aree altamente sensibili, con soluzioni che potessero essere gestite e scalate da postazioni centralizzate.

Ma la soluzione non doveva causare compromessi in termini di praticità e doveva essere conforme e integrabile con le strategie di sicurezza in senso ampio. Ciò significa che non esisteva una soluzione universale e pertanto i livelli di protezione dovevano essere calcolati di conseguenza, in base a costi, scalatura e rischi percepiti.

Complicato? Forse. Ma ecco come abbiamo affrontato la sfida con Kingston IronKey…

La soluzione

Immagine di un drive USB crittografato Kingston IronKey su una scrivania

In considerazione di quanto sopra, l’agenzia si è rivolta al team Chiedi a un esperto di Kingston, il quale, dopo un accurato processo di valutazione, è stato in grado di raccomandare una serie di soluzioni complete sulla base delle esigenze presenti e future. Una soluzione è stata offerta a un ridotto numero di utenti che necessitavano di livelli di sicurezza e velocità senza compromessi, mentre le altre soluzioni sono state destinate a un bacino di utenza più vasto che necessitava di soluzioni di storage portatile sicure all’interno dell’organizzazione. In breve, le soluzioni offerte hanno soddisfatto tutte le esigenze.

Per coloro che necessitavano di un drive USB sicuro ma economico, per implementazioni su vasta scala tra il personale, la scelta è caduta sui dispositivi USB crittografati Kingston IronKey D300S/SM, scelti anche per la loro certificazione FIPS 140-2 di Livello 3 e NATO. Tutti i dispositivi sono caratterizzati da elevata robustezza, resistenza alle manomissioni con guscio in zinco e sigillo antimanomissione in materiale epossidico che evidenzia qualunque tentativo di manomissione.

Per il personale con credenziali di accesso di alto livello, la scelta è caduta sui drive – USB crittografati Kingston IronKey S1000, la scelta perfetta in considerazione delle prestazioni di altissimo livello in termini di sicurezza e velocità. Quando si tratta di scegliere le soluzioni della famiglia S1000, l’agenzia di sicurezza informatica ha puntato sul sicuro, dato che questo modello di drive rappresenta la soluzione di eccellenza per le operazioni militari. Grazie alla crittografia hardware con protocollo di crittografia hardware AES a 256-bit, e alla certificazione FIPS 140-2 di Livello 3 con gestione tramite tecnologia Cryptochip Encryption Key, con il tutto integrato in un solido guscio in alluminio, la sicurezza dei dati in qualunque ambiente è garantita. Con prestazioni di classe USB 3.0*, il dispositivo offre elevata velocità, solidità e storage sicuro a tutti gli utenti che più di tutti necessitano di tali caratteristiche.

In entrambi i casi, la capacità di gestione centralizzata dei dati sensibili rappresentava una priorità. I dispositivi sono interamente gestibili, con la possibilità di effettuare audit dei file in trasferimento, determinare i nominativi di chi utilizza drive e file e la capacità di bloccare il drive in caso di minacce. Questa capacità di gestione centralizzata supera di gran lunga la sicurezza offerta dalla maggior parte dei provider di servizi cloud.

Oltre a tutto ciò, Kingston ci è sempre stata accanto, collaborando a stretto contatto con i nostri partner nei settori della distribuzione e della vendita, per guidare il cliente nella configurazione e installazione dei dispositivi, assicurandosi di poter proteggere i dati fin dal primo giorno, a ulteriore dimostrazione dell'ethos aziendale, rappresentato dal motto #KingstonIsWithYou.

Il risultato di ciò è che l’organizzazione di sicurezza informatica nazionale è stata in grado di “mettere in pratica ciò che predicava”, in termini di sicurezza dei dati. Ora, i cittadini possono guardare all'agenzia come a un esempio da seguire in termini di protezione die dati e contrasto alle minacce informatiche.

#KingstonIsWithYou #KingstonIronKey

Chiedete a un esperto

Chiedete a un esperto

La definizione della soluzione più adeguata richiede un'approfondita conoscenza degli obiettivi di sicurezza dei progetti. Lasciatevi guidare dagli esperti Kingston.

Chiedete a un esperto

Articoli Kingston IronKey

Articoli correlati