Glossario

1R

1 rank, o Single Rank, indica il numero di carichi dati a 64-bit per modulo.

2R

2 rank, o Dual Rank, indica il numero di carichi dati a 64-bit per modulo.

4R

4 rank, o Quad Rank, indica il numero di carichi dati a 64-bit per modulo.


AMD

Advanced Micro Devices, Inc.

AMD EPYC™

Processori per server serie AMD

AMD EXPO™

DDR5 AMD Extended Profiles for Overclocking.

AMD Ryzen™

Processori per PC serie AMD.

pAES (Advanced Encryption Standard)

Vedere FIPS. Un metodo di cifratura a blocchi per la crittografia di dati elettronici sensibili utilizzato dal governo degli Stati Uniti con il nome FIPS 197 a partire dal 2002.

Protezione per la distribuzione della frequenza di auto-refresh in lettura

La funzione di auto refresh effettua la lettura di tutti i dati nelle aree di memoria flash, inclusi quelli in cui i dati non vengono letti con grande frequenza, effettuando la correzione automatica degli errori secondo necessità al fine di evitare perdite di dati causate da errori in lettura ritenzione dei dati e altri tipi di errori. La funzione di auto refresh viene utilizzata in background e pertanto il suo utilizzo causa minimi ritardi di risposta nell'esecuzione dei comandi , anche durante il processo di correzione.


Gestione dei blocchi difettosi

I blocchi danneggiati contengono uno o più bit che considerati non più affidabili. La presenza di celle danneggiate viene rilevata durante il processo di produzione (Early bad blocks), oppure si verifica durante il ciclo di vita della scheda (Later bad blocks). Entrambi i tipi di celle danneggiati sono inevitabili e ciò rende la gestione dei blocchi difettosi una necessità al fine di poter gestire tali errori sui dispositivi NAND flash. La gestione dei blocchi difettosi consente di identificare e segnalare le celle danneggiate per poi utilizzare la capacità extra del dispositivo per sostituire le celle divenute inutilizzabili. Tale funzione impedisce la scrittura dei dati sui blocchi danneggiati, rafforzando l'affidabilità del prodotto. Se i blocchi danneggiati contengono dati, tali dati saranno spostati verso un blocco valido al fine di prevenire la perdita di dati.

bit

La più piccola unità di misura dati in ambito informatico. Rappresentata dai valori “1” o “0” a indicare on/off.

Byte

8 bit

Brute force

Attacco di tipo non sofisticato che tenta di effettuare il crack di una password o di una chiave crittografica tentando tutte le combinazioni possibili.


Capacità

Indica il numero complessivo delle celle di memoria disponibili per i dati presenti in un modulo espresso in Gigabyte (GB). Nel caso dei kit, il valore indicato rappresenta la capacità combinata di tutti i moduli presenti nel kit.

CAS

Column Address Strobe. Termine utilizzato in relazione alle latenze, nella definizione “Latenza CAS”, si riferisce a una serie di tempi di latenza (timing) indicanti gli stati di attesa dei dati.

Latenza CAS

Un numero standard predeterminato di cicli di clock necessari alla lettura/scrittura dei dati da e verso i moduli di memoria e il controller di memoria. Una volta eseguito il caricamento del comando di lettura/scrittura dati, oppure dopo il caricamento degli indirizzi di riga/colonna, la latenza CAS rappresenta il tempo di attesa richiesto affinché i dati siano pronti.

Canale

Il canale fa riferimento al numero di chip flash con i quali il controller può comunicare simultaneamente. Normalmente, gli SSD di classe entry level/mainstream utilizzano 2 o 4 canali; gli SSD ad alte prestazioni spesso utilizzano 8 canali, con gli SSD per data center che arrivano fino a 16 canali.

CL

Acronimo della definizione “Column Address Strobe” in relazione alle latenze, nella definizione “Latenza CAS”, si riferisce a una serie di tempi di latenza (timing) indicanti gli stati di attesa dei dati.

Cryptochip

Uno strumento hardware che protegge i dati dei drive USB, preservando le funzioni di gestione della chiave crittografica sul dispositivo, in cui tale chiave può essere meglio protetta. La gamma di drive flash IronKey utilizza questi cryptochip.


Velocità dati

Fa riferimento alla classe di velocità di un modulo, per esempio: 3200 MT/s.

DDR

Double Data Rate, abbreviazione di SDRAM DDR.

DDR3

SDRAM Double Data Rate di terza generazione.

DDR3L

SDRAM Double Data Rate di terza generazione a basso voltaggio.

DDR4

Tecnologia di memoria SDRAM (Synchronous Dynamic Random Access Memory) DDR (Double Data Rate) di quarta generazione, più comunemente nota come "DDR4". I moduli di memoria DDR4 non sono retrocompatibili con le precedenti generazioni di SDRAM DDR a causa del voltaggio inferiore (1,2V), delle differenti configurazioni dei pin, e di altre incompatibilità in termini di tecnologia utilizzata dai chip di memoria.

DDR5

Tecnologia di memoria SDRAM (Synchronous Dynamic Random Access Memory) DDR (Double Data Rate) di quinta generazione, più comunemente nota come "DDR5". I moduli di memoria DDR5 non sono retrocompatibili con le precedenti generazioni di SDRAM DDR a causa del voltaggio inferiore (1,1 V), delle differenti configurazioni dei pin e di altre incompatibilità in termini di tecnologia utilizzata dai chip di memoria.

Design-In

Componenti o parti per dispositivi/PC non tradizionali. Linea di prodotti di memoria Kingston basati su standard industriali, con numeri di parte che iniziano con “CBD”.

DIMM

Modulo di memoria Dual In-line.

DRAM

Dynamic Random Access Memory.

Dual Channel

Architettura socket di memoria in cui due moduli di memoria identici installati, combinano la larghezza di banda per incrementare le prestazioni di sistema.

Dual Rank

2 rank, o Dual Rank, indica il numero di carichi dati a 64-bit per modulo.

Refresh dinamico dei dati

Il refresh dinamico dei dati viene utilizzato al fine di assicurarsi che durante le operazioni di sola lettura i blocchi caratterizzati dal più elevato numero di errori siano rimossi e rigenerati per utilizzi successivi. Durante ciascun comando di lettura, il controller effettua una verifica su tre livelli sul blocco target: la prima fase consiste nella verifica dell'indicatore della “necessità di effettuare un refresh”. La seconda fase consiste nel verificare il numero di errori bit attualmente presenti. La terza fase consiste nel verificare il numero tentativi effettuati fino a quel momento.


ECC

Error Correction Code.

ECC UDIMM

DIMM ECC senza buffer.

EEPROM

Electrical Erasable Programmable Read-Only Memory.


FAT

Una tabella di Allocazione File (FAT) è un file system sviluppato per gli hard drive. La FAT è utilizzata dal sistema operativo (SO) per gestire i file sull’hard drive e su altri sistemi informatici. Normalmente, tale soluzione è utilizzata su memorie flash, fotocamere digitali e dispositivi portatili. La FAT è utilizzata per archiviare informazioni ed estendere la durata dell’hard drive.

FIPS (Federal Information Processing Standards)

Una serie di standard e linee guida peri sistemi informatici federali del governo degli Stati Uniti, sviluppati dal National Institute of Standards and Technology (NIST) in conformità con le regole del Federal Information Security Management Act (FISMA) e approvati dal Segretario al commercio.

FIPS 197

Advanced Encryption Standard (noto anche come Rinjdael), una variante del sistema di cifratura a blocchi belga. Il sistema utilizza chiavi a 128, 192, o 256-bit: Lo standard AES-128 non è mai stato violato mediante attacchi brute force, e garantisce livelli di protezione sufficienti per l’impiego con dati segreti. Si tratta dell’unico standard crittografico pubblicamente accessibile approvato dall'Agenzia per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti per le informazioni top secret (crittografia a 192-bit o superiore).

FIPS 140-2 di livello 3

Standard di sicurezza informatica governativo definito nel 2019. Oltre a offrire livelli di sicurezza in ambito produttivo e a essere conformi ai requisiti di autenticazione e di resistenza ai tentativi di manomissione fisici, i sistemi conformi a questo standard devono essere dotati di interfacce di separazione attraverso i quali è possibile per i parametri di sicurezza critici entrare e uscire dal modulo.

Memoria Flash

La memoria flash è di tipo non volatile (un tipo di memoria che tieni dati memoria anche in assenza di alimentazione elettrica). La memoria flash è normalmente utilizzata su dispositivi come i drive a stato solido (SSD) e sui drive flash USB. Tale tipo di memoria eh comunemente utilizzato anche sui personal computer e nelle soluzioni di storage di tipo aziendale.

Formato

Indica la dimensione la forma di un determinato componente elettrico come un hard drive o un SSD.

Frequenza

Si tratta di un termine obsoleto utilizzato per descrivere la velocità della memoria.


Garbage Collection

La funzione di garbage collection è fondamentale per garantire durata, manutenzione ottimale e velocità delle NAND flash. I dispositivi basati su memoria NAND Flash non possono sovrascrivere i dati presenti. Tali dispositivi devono essere sottoposti a un ciclo di programmazione/cancellazione. Per poter scrivere all’interno di un blocco di dati già utilizzato, infatti, un controller NAND di norma deve prima copiare tutti i dati validi (quelli ancora utilizzati) e scriverli all’interno delle pagine vuote di un altro blocco; quindi deve cancellare tutte le celle del blocco da liberare (eliminando dati validi e non validi) e solo a quel punto può scrivere nuovi dati nel blocco che è stato così liberato. Questo processo si definisce appunto Garbage Collection.

Gbps

Gigabit per secondo. Una misura di velocità che indica il numero di miliardi di bit al secondo.

Gigabit (Gb)

Un bit è la più piccola unità di dati ed è rappresentata da un 1 o uno 0 (on/off). Un Gigabit (Gb) è costituito da 1 miliardo di bit (o 109), così come previsto dal Sistema internazionale delle unità di misura (SI). Con riferimento alle memorie dei computer, i Gb (o Gbit) vengono comunemente usati per indicare la densità di un singolo componente DRAM.

Gigabyte (GB)

Un byte è composto da 8 bit. Un Gigabyte (GB) corrisponde a 1 miliardo di byte (o 109), così come previsto dal Sistema internazionale delle unità di misura (SI). Con riferimento alle memorie dei computer, i GB vengono comunemente usati per indicare la capacità totale dei dati che è possibile ospitare in un singolo modulo di memoria o in un kit di moduli di memoria combinati e in questo modo si esprime la memoria complessiva del sistema.


Dissipatore di calore

Un pannello metallico collegato ai moduli al fine di dissipare il calore.


Infrared Sync Technology™

Una tecnologia RGB brevettata che utilizza componenti infrarossi sui moduli di memoria HyperX® e Kingston FURY™.

Intel®

Intel Corporation

Intel® Xeon®

Famiglia di processori server Intel

Intel® XMP 2.0

Specifiche di overclocking [Intel] per DDR4 / DDR3.

Intel® XMP 3.0

Specifiche Intel per DDR5.

Certificazione Intel® XMP 3.0

Il componente/kit ha superato i controllo ed è stato inserito nel programma di autocertificazione Intel versione 3, per le DDR5.

Intel® XMP 3.0-Ready

Componente/kit che è conforme ai profili di overclocking Intel XMP 3.0 per le DDR5.

Intel® XMP Certified

Il componente/kit ha superato i controllo ed è stato inserito nel programma di autocertificazione Intel versione 2, per le DDR4/DDR3.

Intel® XMP-Ready

Componente/kit che è conforme ai profili di overclocking Intel XMP 2.0 per le DDR4/DDR3.

IR Sync

Abbreviazione per [Kingston Infrared Sync Technology].


JEDEC

Joint Electron Device Engineering Council. Ente di gestione degli standard industriali.


Kingston FURY™ Beast

Famiglia di prodotti di memoria con DIMM overclockabili di classe entry-level.

Kingston FURY™ Impact

Famiglia di prodotti di memoria con SODIMM overclockabili.

Kingston FURY™ Renegade

Famiglia di prodotti di memoria con DIMM overclockabili con prestazioni estreme.

Kit

Un numero di parte che include più moduli di memoria, generalmente adatto ad architetture di memoria a due, tre o quattro canali. Ad esempio, K2 indica 2 moduli DIMM inclusi nella confezione che insieme offrono la capacità di memoria totale.


Lunghezza (mm) x Altezza (mm) x Larghezza (mm)

Indica le dimensioni dei moduli in millimetri, incluso il dissipatore di calore.

LRDIMM

DIMM a carico ridotto.


M.2

Un tipo di formato utilizzato per le schede di espansione dei computer integrati interni. Il formato include moduli di larghezze e lunghezze differenti.

Mbps

Megabit per secondo. Una misura di velocità che indica il numero milioni di bit al secondo.

Memoria

Area del computer in cui vengono temporaneamente memorizzati i dati del processore.

Canale di memoria

Un canale di memoria rappresenta il percorso di trasferimento dei dati da un modulo di memoria e da un controller di memoria (normalmente installato su un processore). La maggior parte dei sistemi informatici (PC, laptop, server) utilizzano architetture di memoria multicanale, in cui i canali si combinano per incrementare le prestazioni della memoria. Un’architettura di memoria Dual Channel è caratterizzata da moduli identici in coppia. In tal caso, la larghezza di banda effettiva del controller di memoria è raddoppiata.

MHz

MegaHertz. Milioni di cicli (clock) al secondo.

Scheda microSD

Un tipo di scheda di memoria dalle dimensioni estremamente compatte tipicamente utilizzata su smartphone o altri dispositivi mobili.

MT/s

Megatrasferimenti per secondo. Una misura di velocità che il numero di milioni di trasferimenti dati al secondo.


NAND

Un tipo di memoria flash o di supporto di storage elettronico non volatile in grado di consentire cancellazione e riprogrammazione elettrica. L'acronimo NAND significa “NOT AND”, a identificare un gate logico (un sistema per la produzione di output specifici nel settore dell’elettronica digitale).

NAND Device Stacking

Al fine di accrescere la capacità di storage, un dispositivo di memoria non volatile, come le memorie NAND flash possono utilizzare molteplici stack di matrici di memoria (per esempio, chip), a formare una singola matrice di memoria. Il pacchetto della matrice di memoria può essere implementato in varie forme, come DPP (Double-Die Package), QDP (Quad-Die Package) e ODP (Octo-Die Package), fino alle versioni HDP (16 die package). La tecnologia di die stacking offre maggiori capacità su formati compatti, come quelli relativi a drive USB o SSD M.2.

Non-ECC

Nessuna funzione ECC supportata.

Memoria non volatile

La memoria non volatile è un tipo di memoria per computer che ha la capacità di ritenere i dati in memoria anche in caso di interruzione dell’alimentazione elettrica.

NVM Express™ (NVMe™)

Non-Volatile Memory Express, è una specifica di interfaccia aperta che consente l’accesso allo storage non volatile dei computer, come gli SSD per esempio.


On-Die ECC (ODECC)

Codice di correzione degli errori, situato all’interno dei CHIP DRAM.


Scheda a circuiti stampati

Scheda a Circuiti Stampati, verde/blu per tutti i moduli eccetto la gamma FURY, che è sempre di colore nero.

PCI Express® (PCIe®)

Peripheral Component Interconnect Express. Interfaccia standard per componenti ad alta velocità, come GPU o SSD.

PMIC

Circuito di gestione energetica integrato. Un cluster di componenti su moduli DDR5 avente la funzione di gestire la distribuzione energetica.

Plug N Play (PnP)

Quando utilizzato con i sistemi [Kingston FURY Beast] e [Kingston FURY Impact], descrive il metodo Kingston per l’overclocking senza alcuna necessità di dover abilitare le impostazioni.

Protezione contro le interruzioni dell’alimentazione

Le interruzioni di corrente sono un'eventualità inevitabile e possono causare gravi problemi negli ambienti di lavoro se non si utilizza hardware di tipo adeguato. Pertanto è necessario ricorrere a soluzioni di protezione contro l'interruzione dell'alimentazione per evitare le perdite di dati. Un dispositivo host di tipo supportato è in grado di inviare un comando alla scheda che consente di interrompere qualunque operazione quando viene rilevato un calo di potenza. Ciò da alla scheda il tempo di effettuare il salvataggio di qualunque dato attualmente in fase di scrittura durante l'interruzione dell'alimentazione.


Canale quadruplo

Architettura socket di memoria in cui quattro moduli di memoria identici installati, combinano la larghezza di banda per incrementare le prestazioni di sistema.

Quad Rank

4 Rank, o Quad Rank, indica il numero di carichi dati a 64-bit per modulo.

QVL

Qualified vendor list.


RAM

Random Access Memory.

Posizione

Un rank si riferisce a un blocco dati indirizzabile su un modulo di memoria. Nel caso delle tecnologie DDR2, DDR3, e DDR4 questi blocchi dati hanno una dimensione pari a 64-bit (x64), oltre a 8-bit utilizzati dalle funzioni ECC (x72). I moduli DDR5 utilizzano anch’essi i rank da 64-bit. Tuttavia, quando si utilizza la funzione ECC, il blocco dati è pari a 80 bit per rank (x80). Un dato modulo può essere realizzato come Rank Singolo (1R), Rank Doppio (2R), Rand Quadruplo (4R) o Rank Ottuplo (8R). Il numero di rank normalmente cresce al fine di ottenere moduli di capacità superiore.

RAS

Row Address Strobe. Indica un metodo di accesso dei dati in memoria.

RDIMM

DIMM registrata

Predisposte per AMD Ryzen™

Programma di autocertificazione AMD per l’overclocking su computer basati su processori AMD Ryzen.

Registro

Un chip di buffer installato su moduli di memoria server per la gestione dei carichi di lavoro.

RGB

LED rosso, verde e blu


SATA

Abbreviazione della denominazione “Serial Advanced Technology Attachment”, l’acronimo SATA indica un’interfaccia bus per computer che consente di collegare dispositivi per lo storage di massa, come hard drive e SSD.

Scheda SD

Un tipo di scheda di memoria dalle dimensioni tipicamente utilizzata su fotocamere digitali e altri dispositivi mobili.

Classe di velocità SD

La SD Association ha definito gli standard relativi alle velocità di trasferimento minime associate alle esigenze delle aziende che realizzano prodotti basati su registrazioni video che richiedono determinate velocità di scrittura durante la registrazione dei dati sulle scheda di memoria. Le classi di velocità SD Speec Class, UHS Speed Class e Video Speed Class offrono uno standard di velocità per schede di memoria e dispositivi correlati, al fine di garantire velocità in scrittura minime, offrendo al contempo le migliori prestazioni.

SDRAM

Synchronous Dynamic Random Access Memory.

Server Premier

Gamma di prodotti di memoria di classe industriale per server/workstation, i cui numeri di parte che iniziano con “KSM”.

SIMM

Single In-line Memory Module (diffuso fino ai primi anni 2000).

Single Rank

1 Rank, o 1R, indica il numero di carichi dati a 64-bit per modulo.

System In Package (SIP)

Un sistema system in package (SiP) è un design utilizzato per combinare molteplici circuiti integrati (CI) e componenti passivi in un singolo pacchetto che può essere implementato utilizzando il metodo “package on package”. Tale approccio è normalmente utilizzato su SSD, drive USB, schede SD, all’interno di telefoni cellulari, ecc.

SODIMM

Small Outline Dual In-Line Memory Module. Un modulo di memoria di formato ridotto, in genere utilizzato in sistemi di elaborazione compatti quali laptop, micro server, stampanti o router.

SPD

Serial Presence Detect. Noto anche come SPD EEPROM, si tratta di un chip su modulo avente il compito di memorizzare dati su numeri di parte e specifiche.

Velocità (detta anche frequenza)

The data rate or effective clock speed that a memory module supports measured in MHz (MegaHertz) or MT/s (MegaTransfers per second). The higher the speed, the more data can be transferred per second.

Classe di velocità (Classi 4, 6, 10)

La velocità standardizzata secondo i parametri della SD Association per differenti schede di memoria esterne (SD, microSD). Tali parametri sono caratterizzati come “Classi di velocità” e specificano le velocità di scrittura minime assolute. Le schede possono essere classificate come Classe 4 (4 MB/s), Classe 6 (6 MB/s) o Classe 10 (10 MB/s).

Drive SSD

Drive a stato solido. Dispositivi di storage realizzati mediante gruppi di chip NAND Flash, in cui i dati vengono letti e scritti mediante un controller flash anziché mediante un attuatore meccanico, come nel caso degli hard drive. In virtù dell'assenza di parti meccaniche, gli SSD funzionano con maggiore fluidità ed efficienza rispetto agli HDD. Un altro vantaggio degli SSD rispetto agli HDD risiede nel fatto che i primi non sono soggetti a interferenze magnetiche.

Solido motore ECC

Le memorie NAND flash devono preservare l'integrità dei dati mentre questi transitano dal PC host allo storage NAND , attraverso il controller flash. Spesso si utilizza l'espressione "Dati in transito" per riferirsi ai dati che viaggiano dal PC al drive SSD, prima che questi vengano scritti nello storage Flash NAND. I controller flash adottano una tecnologia di correzione degli errori (denominata ECC, acronimo di Error Correction Code), per rilevare e correggere la maggioranza degli errori che possono influenzare negativamente i dati in questa specifica fase del loro tragitto. I chip di memoria Flash utilizzano informazioni di memoria aggiuntive, associate a ogni singolo blocco di dati che viene scritto; queste informazioni permettono al controller Flash di correggere simultaneamente molti errori durante la lettura del blocco di dati. La memoria NAND Flash, al pari degli hard disk, è soggetta agli errori dei bit durante le normali operazioni di funzionamento. Tali errori vengono corretti in tempo reale, grazie ai dati ECC. Se un dispositivo NAND presenta troppi errori in un blocco di dati, quel blocco viene prima etichettato come "Bad Block", per poi essere annullato e sostituito da uno dei blocchi di riserva. Durante questo processo, se necessario, i dati saranno modificati tramite la tecnologia ECC. L’uso dei blocchi di riserva estende la vita operativa e la resistenza dei drive SSD.

Sottocanale

Fa riferimento ai moduli di memoria DDR5 che dividono l’indirizzo a 64-bit in due segmenti a 32-bit, per incrementare l’efficienza.


UDIMM

Non-ECC Unbuffered Dual In-Line Memory Module). È un modulo di memoria di formato esteso con ampiezza dei dati x64 comunemente impiegato nei sistemi desktop in cui non è necessaria la correzione degli errori e la capacità DIMM è limitata.

Classe di velocità video UHS-I

Una classe di velocità per le registrazioni video. La velocità di scrittura minima del supporto in questione è misurata mediante una lettera seguita da un numero. La classe di velocità V30 ha una velocità di scrittura minima pari a 30 MB/s.

Senza buffer

No data buffers are featured on the module, like a Register.

U.2

Un’interfaccia per computer standard per il collegamento con gli SSD, progettata per il mercato aziendale. Tipicamente diffusa in formato 2,5”, offre una quantità di storage maggiore rispetto allo standard M.2.

UHS-I

Ultra-High Speed – I (UHS-I). Una classe di velocità specifica per schede di memoria SDHC e SDXC. Lo standard UHS-I utilizza interfacce bus con velocità fino a 104 MB/s.

UHS-II

Ultra-High Speed – II (UHS-II). Una classe di velocità specifica per schede di memoria SDHC e SDXC. Lo standard UHS-I utilizza interfacce bus con velocità fino a 312 MB/s. La differenza rispetto alla prima versione (UHS-I), risiede nella seconda fila di pin aggiunta, che utilizza la tecnologia LVDS (Low Voltage Differential Signaling) per consentire velocità di trasferimento più elevate.

Velocità di classe UHS-I (U1, U3)

Ultra High Speed (UHS). Specifica le prestazioni minime in scrittura per le registrazioni video. Esistono due classi di velocità UHS create dalla SD Association. Classe di velocità UHS 1 e Classe di velocità UHS 3. La Classe di velocità UHS 1 supporta velocità di scrittura minime pari a 10 MB/s, mentre la classe di velocità UHS 3 supporta velocità di scrittura minime pari a 30 MB/s. La classe di velocità UHS è normalmente identificata dal numero 1 o 3 all’interno del simbolo “U”.

Il Drive USB

Lo standard USB (Universal Serial Bus) rappresenta l’interfaccia standard che consente la connessione tra dispositivi e controller host, come personal computer (PC) o smartphone. La tecnologia consente la connessione di periferiche come fotocamere digitali, mouse, tastiere, stampanti, scanner, supporti multimediali, hard drive esterni e drive flash.

USB 3.2 Gen 1 (5 Gbps)/USB 3.2 Gen 2 (10 Gbps)/USB 3.2 Gen 2x2/USB 4

La differenza tra questi standard USB risiede nelle velocità di trasferimento dati. Lo standard USB 3.2 Gen 1 supporta velocità fino a 5 Gbit/s; lo standard USB 3.2 Gen 2 supporta velocità fino a 10 Gbit/s; lo standard USB 3.2 Gen 2x2 supporta velocità fino a 20 Gbit/s, e quello USB4 supporta velocità fino a 40 Gbit/s. Per ulteriori informazioni, vedere: https://www.kingston.com/it/usb-flash-drives/usb-30.


Video Speed Class (V10, V30, V60, V90)

La classe di velocità video è stata creata dalla SD Association per categorizzare le schede che possono funzionare con risoluzioni video e di registrazioni elevate. Questa velocità offre prestazioni minime elevate per la registrazione di video. Le classi disponibili includono le versioni V6, V10, V30, V60 e V90. La classe di velocità V90 indica che la velocità di scrittura minima della scheda di memoria deve essere pari a 90 MB/s, la scheda V30 ha velocità pari a 30 MB/s e così via. Per ulteriori informazioni, vedere: https://www.kingston.com/it/blog/personal-storage/memory-card-speed-classes.

ValueRAM

Gamma di prodotti di memoria di classe industriale per PC, i cui numeri di parte che iniziano con “KVR”.

VLP

Very Low Profile. Misura riferita all’altezza del modulo PCB.


Livellamento dell’usura

I dispositivi di storage Flash Kingston incorporano controller che utilizzano una tecnologia avanzata di livellamento dell’usura che distribuisce uniformemente il numero di cicli P/E (Program/Erase) in tutta la memoria Flash. Pertanto, il livellamento dell'usura consente di prolungare il ciclo di vita utile di una scheda di memoria flash.


x16

Larghezza dati DRAM, 16 bit.

x4

Larghezza dati DRAM, 4 bit.

x64

Larghezza dati modulo, 64-bit non-ECC.

x72

Module data width, 72-bit ECC (64 + 8bits).

x8

Larghezza dati DRAM, 8 bit.

x80

Larghezza dati modulo, 80-bit ECC (dual 32 + sottocanale 8 bit).

XMP

Intel Extreme Memory Profile. Timing preprogrammati sui moduli di overlocking.

XTS-AES

XEX Tweakable Block Ciphertext Stealing Advanced Encryption Standard. La funzionalità indica una modalità di cifratura a blocchi per unità dati pari a 128 bit o superiori, che utilizza la cifratura a blocchi AES come subroutine. Si tratta di un sistema crittografico altamente sicuro utilizzato da numerose organizzazioni in ambito amministrativo e aziendale.