Immagine ravvicinata di una giovane donna che scrive sulla tastiera del notebook con una pianta e il telefono accanto a lei sulla scrivania

Come formattare un drive SSD

Se avete appena acquistato un nuovo drive SSD o desiderate rivendere o riconvertire un vecchio notebook, probabilmente vorrete sapere come poter formattare il drive SSD (Solid-State Drive). In questo articolo troverete tutte le informazioni necessarie per formattare il vostro SSD e capirete perché è importante effettuare questa operazione.

In quali situazioni è opportuno formattare il drive SSD?

  • Dopo aver acquistato un nuovo drive SSD, poiché è necessario formattarlo per poterlo utilizzare con il sistema operativo in uso. Quando si installa un sistema operativo, è disponibile un'opzione che consente di selezionare e formattare il nuovo drive.
  • Se si desidera riutilizzare un SSD esistente, poiché è opportuno formattare il drive prima di reinstallare il sistema operativo. Cancellando le partizioni di un drive vengono eliminati anche tutti i dati memorizzati e, pertanto, è importante ricordarsi di eseguire il backup del contenuto del drive prima di procedere.
  • Se si intende rivendere o regalare il drive SSD. In questo caso, è opportuno cancellare il contenuto del drive in sicurezza utilizzando l'applicazione Kingston SSD Manager o utilità di terze parti che supportano la cancellazione sicura o il formato NVMe. I dati presenti sul drive verranno eliminati in modo definitivo.

Opzioni del file system

È importante scegliere un formato di file compatibile con il proprio sistema operativo. Di seguito sono elencati i file system più comuni:

  • FAT32: uno dei formati più comuni poiché è compatibile con i sistemi operativi Mac®, Windows® e Linux®, oltre a console di gaming e altri dispositivi dotati di porta USB. Presenta tuttavia alcuni svantaggi: non offre alcuna sicurezza e supporta solo file con dimensioni fino a 4 GB.
  • exFAT: altro formato comune, in cui tuttavia non è presente il limite di 4 GB per la dimensione dei file ed è compatibile con la maggior parte dei sistemi operativi Windows e Mac. I vecchi sistemi operativi potrebbero tuttavia richiedere un aggiornamento per garantire una lettura e scrittura adeguata dei drive con un file system exFAT.
  • NTFS: formato utilizzato per impostazione predefinita durante l'installazione di Microsoft Windows. Questo formato è in grado di gestire file di dimensioni molto superiori ma solo in modalità di sola lettura sui sistemi macOS® X (a meno che non si installi una utility di lettura/scrittura NTFS di terze parti).
  • APFS: la soluzione nativa per gli utenti Mac, a partire da MacOS 10.13. Utilizzare questa opzione soltanto se il drive viene utilizzato su sistemi macOS. Windows non rileverà questo file system senza l'uso di un’utility di terze parti.
  • Ext4 (Fourth Extended File System): file system di journaling utilizzato per impostazione predefinita da Linux e sviluppato come successore di ext3.

Preparazione del drive SSD per la formattazione

  • Come prima operazione, eseguire il backup dei dati. Prima di formattare il drive, accertarsi sempre di aver eseguito il backup di tutti i dati importanti, nel cloud o in un drive esterno. Dopo aver riformattato il drive, recuperarne i dati è pressoché impossibile.
  • Verificare che il comando TRIM sia abilitato su un sistema operativo supportato per mantenere inalterate le prestazioni dell'SSD.
  • Eliminare definitivamente il contenuto del drive utilizzando la cancellazione sicura o il formato NVMe.

Come formattare il drive in Windows

In Windows, la formattazione viene solitamente eseguita tramite lo strumento Gestione disco o Esplora file. Per accedere a questi strumenti, fare clic con il pulsante destro del mouse sul pulsante Start di Windows, fare clic con il pulsante destro del mouse sulla partizione che si desidera formattare, quindi selezionare "Formatta". Selezionare il file system e l'opzione Dimensioni unità di allocazione. Selezionare "Formattazione veloce".

Come formattare il drive su un Mac

È possibile formattare facilmente un drive SSD su un Mac utilizzando la funzionalità Utility Disco disponibile in Finder. Selezionare il drive SSD nell'elenco a sinistra e fare clic su "Cancella". Inserire il “Nome” da assegnare al drive e quindi selezionare “Formatta” (file system). Selezionare "Cancella".

I dati sono stati realmente eliminati?

Sebbene la formattazione di un drive determini la rimozione dei dati, non è possibile garantire che i dati siano stati cancellati in modo sicuro. Se nel drive SSD erano state archiviate informazioni molto riservate e sensibili, è consigliabile crittografare i dati prima di cancellarli. In alternativa, è possibile eseguire una cancellazione sicura utilizzando il BIOS o un software di gestione dei drive SSD come Kingston SSD Manager.

Conclusioni

La formattazione di un drive SSD è un processo semplice e rapido che chiunque dovrebbe essere in grado di eseguire. In caso di problemi durante la formattazione del drive SSD, non esitare a contattare l'assistenza Kingston.

#KingstonIsWithYou

Prodotti correlati

Articoli correlati