Notiamo che stai visitando il sito del Regno Unito. Ti piacerebbe invece visitare il nostro sito principale?

una mano che installa Kingston FURY Beast DDR5 RGB nella scheda madre di un PC

La guida RAM definitiva per i gamer

Tutto ciò che volevi (e non volevi) sapere sulle RAM!

Assemblare un computer per la prima volta non è per niente facile. Ci sono così tanti componenti da scegliere e specifiche da valutare, che diviene complesso sapere esattamente cosa acquistare. Di solito ci si concentra sui processori e sulle schede grafiche, ma per poter caricare ed eseguire i giochi al massimo della velocità risulta altrettanto essenziale la scelta della RAM giusta.

Le memorie RAM consentono di caricare più rapidamente i livelli e gli effetti di gioco, così da eliminare i tempi morti e non distogliere i gamer dall'azione. Un'adeguata quantità di RAM a disposizione supporta il multi-tasking e consente di eseguire applicazioni in background, senza creare interruzioni al flusso di gioco. Esistono programmi come Google Chrome, che sono notoriamente voraci di RAM e impongono a chi ama giocare guardando video/stream e magari anche buttando un occhio ai social media di procurarsi molta RAM. Kingston offre moduli RAM top di gamma, a prezzi comunque accessibili, in grado di mantenere il PC al massimo delle sue prestazioni. In questa guida vedremo in dettaglio tutto ciò che chi acquista per la prima volta una RAM deve conoscere e capire.

Cos'è la RAM?

RAM è l'acronimo di Random Access Memory, che significa memoria ad accesso casuale. All'interno di un computer la RAM memorizza temporaneamente i dati, a cui il processore deve accedere rapidamente, che si trovano archiviati nel drive HDD/SSD (Hard Disk Drive / Solid State Dive), che al contrario viene definito memoria a lungo termine. All'avvio del PC il sistema operativo (Windows, macOS) viene recuperato dall'HDD/SSD e caricato nella RAM, così come le applicazioni in background o quelle aperte. Maggiore è la quantità di RAM, maggiore sarà anche lo spazio a disposizione del computer per conservare questo tipo di dati ad accesso rapido, così da permettere al PC di eseguire più applicazioni e di avere più file aperti contemporaneamente.

DDR3, DDR4 e DDR5

Kingston FURY DDR5

I computer di oggi utilizzano una memoria dinamica sincrona ad accesso casuale (Synchronous Dynamic Random Access Memory - SDRAM), che si collega alla scheda di sistema del computer tramite un modulo di memoria. La maggior parte dei moduli di memoria viene prodotta in fattori di forma standard, i più comuni dei quali sono il DIMM (Dual In-Line Memory Module) o SODIMM (Small Outline DIMM), destinati a PC e laptop. Dal momento della sua introduzione, fine anni '90, la memoria SDRAM si è evoluta notevolmente, riuscendo a fornire prestazioni sempre più veloci e capacità più elevate, riuscendo nel tempo a ridurre l'assorbimento elettrico, così da risparmiare sui costi energetici, prolungare la durata della batteria e abbassare la temperatura di sistema. La versione più recente di SDRAM è la DDR5, acronimo di Double Data Rate di 5° generazione. Quando si acquistano le memorie, si noterà che la maggior parte dei produttori, al posto del più lungo termine "SDRAM", si limita a usare "DDR5" specificando la classe di velocità. Infatti, come avvenuto per tutte le generazioni precedenti, anche le DDR5 sono disponibili in una varietà di velocità standardizzate nel settore, che partono da 4800MT/s o DDR5-4800. "MT/s" significa megatransfer al secondo e indica la velocità con cui i dati vengono trasferiti dentro e fuori il modulo di memoria. L'ente che si occupa di curare gli standard di settore definisce una nuova generazione di memorie ogni 7 anni circa, pianificando di volta in volta tutti gli incrementi di velocità, densità e configurazioni che ritiene possano essere necessari per i computer in quel periodo. Ad esempio, la precedente generazione di memorie, la DDR4, ha offerto una gamma di velocità partita da 2133MT/s e successivamente passata via via a 2400, 2666, 2933 e infine a 3200MT/s. Parallelamente Intel e AMD rilasciano, generalmente ogni anno, nuovi chipset e generazioni di processori capaci di supportare lo standard di velocità di memoria nel frattempo divenuto disponibile.

Una caratteristica importante delle diverse generazioni di memoria è che non sono retrocompatibili. Non è fisicamente possibile inserire un modulo di memoria DDR5 in un socket di memoria DDR4 o DDR3. Sebbene possano sembrare simili, sul fondo del modulo è presente una tacca che funge da chiave e consente di inserire il modulo solo in un alloggiamento compatibile. Tuttavia, all'interno di una stessa generazione di memorie, le velocità di memoria più elevate sono sempre retrocompatibili. Ad esempio, se si acquista un modulo DDR5-5600MT/s e lo si utilizza con un processore Intel di 12a generazione, la memoria si riduce automaticamente funzionando alla velocità 4800MT/s.

La scelta sulla tecnologia di memoria da utilizzare per il PC o il laptop dipende in gran parte dal processore e dalla scheda madre. Per conoscere le memoria compatibili con il proprio sistema occorre infatti partire dalla marca e dal modello di questi componenti.

Dimensione e velocità

Nel caso dei PC, la maggior parte delle schede madri dispone di quattro socket per la RAM, sebbene le workstation e alcuni sistemi di fascia alta portano questo numero fino a otto o più. Nel caso dei laptop la questione è più complessa. I laptop dedicati al gaming, oltre ad avere schermi più grandi, in genere hanno due alloggiamenti di memoria accessibili. Al contrario, i laptop sottili o ultrasottili in genere hanno un solo socket e in alcuni casi la loro memoria è integrata nella scheda madre, senza alcuna possibilità di effettuarne l'upgrade.

A seconda della generazione DDR, i singoli moduli RAM per PC/laptop possono avere dimensioni comprese tra i 2 e i 48 GB e, in base al funzionamento dei computer, possono essere venduti in kit da due, quattro o otto per adattarsi all'architettura di memoria specifica del sistema. In questo caso si parla comunemente di canale doppio (2CH), canale quadruplo (4CH) o canale ottale (8CH). Se installate in coppie o gruppi identici corrispondenti all'architettura del canale di memoria, la loro larghezza di banda viene a sommarsi, arrivando così a fornire uno straordinario incremento delle prestazioni. Ad esempio, un modulo di memoria DDR5-4800MT/s ha una larghezza di banda di picco di 38,4 GB/s. In una configurazione a doppio canale, questo numero diventa 76,8 GB/s. Quindi, una corretta installazione in linea con le caratteristiche della scheda madre e del processore può fare una differenza significativa in termini di prestazioni del sistema. La questione della quantità di RAM necessaria è invece più soggettiva. Per un PC dedicato al gaming, la quantità ottimale di RAM consigliata per i titoli di gioco più recenti è di 32 GB. Se però si desidera eseguire tante applicazioni in background, è consigliabile estendere la quantità di RAM a 48GB o anche a 64GB. I PC più recenti di Intel e AMD con quattro socket arrivano a supportare fino a 192 GB!

Il punto successivo da valutare è la velocità. Utilizzando le velocità standard di settore, si è di fatto limitati a ciò che il processore e la scheda madre sono in grado di supportare. Alcuni sistemi prevedono anche regole per l'installazione di moduli nel secondo banco di memoria. Nel caso di una scheda madre a doppio canale con quattro socket, questi sono distribuiti in due banchi di memoria, dove ogni canale di memoria (di solito A e B) dispone di due socket. Quando si installano moduli nel secondo banco (ad esempio, A2 e B2), la memoria potrebbe essere costretta a ridurre il clock a una velocità inferiore. Si tratta di una limitazione interna al processore.

Primo piano di slot di memoria in una scheda madre con segni che indicano i diversi canali e banchi

Se le velocità standard non sono sufficienti per le vostre esigenze di gioco, prendete in considerazione memorie di tipo overcloccabile. L'overclocking della memoria è relativamente sicuro, facile da eseguire, grazie ai profili Intel XMP e AMD EXPO, e può offrire un notevole incremento delle prestazioni sia nel gaming che nelle applicazioni, consentendo ad esempio di aumentare il numero di FPS (Frame Per Second). La scelta di un kit overclockabile è relativamente semplice. È possibile consultare la QVL (Qualified Vendor List) relativa alla scheda madre pubblicata sul sito Web del produttore o utilizzare il Configuratore di Kingston, che permette di vedere quali componenti sono stati testati e riscontrati compatibili.

Assemblaggio

Una volta scelto il kit di memoria più adatto alle proprie esigenze di gaming, è consigliabile dare un'occhiata ai video tutorial realizzati da Kingston su come installare correttamente la memoria e abilitare i profili di overclocking. Nel caso di memorie RGB, scaricando il software Kingston FURY CTRL è possibile personalizzare i pattern di illuminazione o utilizzare il software RGB del produttore della scheda madre per configurare tutte le luci in base al proprio personalissimo stile. Tutti i moduli Kingston FURY RGB sono inoltre dotati della tecnologia brevettata Infrared Sync, che mantiene i modelli in perfetta sintonia.

#KingstonIsWithYou #KingstonFURY

Video correlati

Ricerca prodotti Kingston

Con Kingston, scegliere la vostra memoria è un'operazione semplicissima.
Con oltre 35 anni di esperienza, Kingston dispone delle conoscenze e delle risorse necessarie ad aiutarvi a scegliere le vostre memorie in tutta tranquillità.

Ricerca per sistema/dispositivo

Inserire la marca e il numero di modello o il numero di parte del computer o del dispositivo digitale per trovare il prodotto Kingston desiderato.

Ricerca per numero di parte

Effettuare la ricerca per numero di parte Kingston, per numero di parte distributore o per numero di parte equivalente del produttore.

Articoli correlati